Il progetto A.r.F.F.

(di Bruno Pizzamei)

Tre persone, il sottoscritto, Franco Cecotti e Silvia Zetto, quattro anni e mezzo fa hanno deciso di attuare il progetto: Ar.F.F –  archivi fotografici delle famiglie – Raccolta, riordino e conservazione di archivi fotografici familiari.
Obiettivi del progetto sono la conservazione con strumenti informatici del materiale raccolto (per evitare ad esempio di vederlo messo in vendita dai rigattieri o nei mercatini dell’usato), l’organizzazione del materiale per temi e la disponibilità del materiale sia per la ricerca storiografica che per una divulgazione più ampia
L’abbiamo fatto sulla base di qualcosa che ci accomuna. Abbiamo insegnato per gran parte della nostra vita. Abbiamo una passione per la conservazione delle storie e delle memorie dunque per la Storia e un interesse per le fotografie, fonte difficile e ambigua a volte, ma che riesce a trasmettere il clima di un’epoca più di quanto altre fonti non riescano a fare.
Abbiamo raggruppato il materiale raccolto in categorie:famiglia, scuola e didattica, lavoro, tempo libero, sport, riti, cartoline, politica, guerre e militari, emigrazione, ritratti, documenti, veicoli e mezzi di trasporto, luoghi, materiali fotografici:
Abbiamo  iniziato con le fotografie dei nostri personali archivi. Le abbiamo passate allo scanner, siglate e catalogate.
Poi ci siamo rivolti ad amici e conoscenti: in un tempo relativamente breve abbiamo costruito più  di 80 archivi e raccolto quasi 14.000 foto grazie alla generosità e soprattutto alla fiducia di chi ce le ha affidate.
Con il materiale in nostro possesso abbiamo costruito e presentato presso enti, circoli e associazioni, dei percorsi quali ad esempio
Istantanee Fotografi di strada
Cantieri e navi Costruzione, vari e allestimenti in Istria, a Muggia e a Trieste negli anni ’40, ‘50  e  ‘60
Navi e marinai Storie di marinai triestini
Treni, stazioni, tram e trasporti Nelle fotografie degli archivi fotografici familiari
Quel che resta della guerra Le fotografie della prima guerra mondiale conservate dalle famiglie.

Bruno Pizzamei

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...